2016

4/4

by La Redazione

Formazione e professionalità docente

Audioatti del secondo seminario di Musicheria che si è tenuto a Lecco sabato 23 novembre 2013, articolato in relazioni, la mattina, e gruppi di lavoro nel pomeriggio.

Dopo il primo seminario di Musicheria che si è tenuto nel 2010 sul tema Musica: educazione senza invenzione? (qui gli atti), il Centro Studi musicali e sociali "Maurizio Di Benedetto" di Lecco, in collaborazione con il Conservatorio di musica di Como e i Licei musicali di Lecco e di Como, ha organizzato il  seminario di Musicheria su un tema  particolarmente urgente e attuale. I lavori sono stati coordinati da Maurizio Fasoli.

RELAZIONI (file MP3)
Eugenio Ripamonti, Dirigente del Liceo Musicale di Lecco, Introduzione.
Maurizio Vitali, Tracce di suono. Paesaggi elettroacustici nell’educazione al suono e alla musica.
Nicola De Giorgi, Il suono traccia rumore e informazione.
Antonio Grande, Suono come traccia e come progetto. L'uso consapevole della tecnologia.
Enrico Strobino, Il suono segreto. Musica e computer in classe e a casa.
Roberto Neulichedl, “Cyber bellismo”: per una rifondazione estEtica della comunicazione digitale?
Marco Marinoni, L'ausilio del Live Electronics nell'apprendimento musicale.
Simone Francia, Comunicazione

Nel pomeriggio la discussione di gruppo, coordinata da Mario Piatti, ha approfondito diversi aspetti problematici che si possono così riassumere:
- è necessario delineare con maggiore precisione le competenze e le conoscenze che gli insegnanti di musica devono possedere nel campo delle tecnologie e dell'informatica, nonchè sul piano metodologico e dei modelli didattici;
- è opportuno proseguire nella dicussione e nella riflessione sulle problematiche relative: 1) alla presenza delle nuove tecnologie nel curricolo di musica dei vari ordini e gradi di scuola; 2) alla necessità di tener conto delle dinamiche sociali che le tecnologie informatiche attivano, praticando una sempre maggiore democrazia nell'informazione; 3) alla ricerca di quali cambiamenti antropologici avvengono con l'uso delle tecnologie sul piano della formazione dell'identità personale, sia sul piano cognitivo che su quello emotivo e delle pratiche sociali anche in musica;
- è indispensabile operare sul piano istituzionale per: 1) dare maggiore informazione relativa alle iniziative dedicate all'invenzione e alla composizione elettroacustica, pubblicando su Musicheria notizie, esperienze, progetti; 2) promuovere iniziative di formazione e aggiornamento rivolte agli insegnanti e agli operatori del settore; 3) sollecitare le Istituzioni (scuole, Afam, Forum delle associazioni) affinchè si dia più spazio alla creatività e all'invenzione musicale, sia nell'attività didattica quotidiana, sia con iniziative di ricerca-azione, sia con incontri per lo scambio di esperienze.

A seguito del seminario Maurizio Spaccazocchi ha elaborato alcune riflessioni (file pdf) >>> QUI

Su queste tematiche segnaliamo il volume di Nicola De Giorgi e Maurizio Vitali, Tracce di suono. Paesaggi elettroacustici nell'educazione al suono e alla musica. vedi scheda >>> QUI

© 2017 Associazione Centro Studi e Solidarietà Maurizio Di Benedetto | C.F. 92020080138                                                          Seguici sui social