Sarabanda: le giovani note

E’ un progetto pilota che nasce dalla collaborazione fra l’Istituto comprensivo e la Società Filarmonica "Giacomo Puccini" di Montecarlo (LU), con il supporto e il patrocinio dell'Amministrazione comunale, e offre agli alunni l'opportunità di imparare a suonare strumenti a fiato e a percussione in uso alla banda. Inoltre, la scuola e la filarmonica prevedono di far partecipare il neonato gruppo strumentale ad eventi musicali e rassegne scolastiche, dando l’opportunità ai ragazzi di esibirsi davanti ad un pubblico qualificato.
La metodologia Yamaha prevista nel progetto propone un approccio concreto che offre presto ai ragazzi la gratificazione di suonare e di vivere l’esperienza musicale come attività di gruppo. La Società Filarmonica ha messo gratuitamente a disposizione gli strumenti che sono stati distribuiti ai ragazzi frequentanti i corsi tenuti da insegnanti specializzati: Tiziana Ulivieri, docente interna della scuola e coordinatrice del progetto, per il gruppo dei clarinetti; Massimo Marconi, cornista e conductor formato nel metodo Yamaha per il gruppo degli ottoni, coadiuvati dagli strumentisti della Filarmonica Martina Anichini per le percussioni, Lara Berti per i flauti e Nedo Mariani per i sax.
Il corso, di durata triennale, coinvolge 28 alunni delle classi IV e V della Scuola Primaria "G. Puccini" e delle classi I della Scuola Secondaria di 1° grado "Italo Calvino". Il dirigente scolastico Professor Luca Vieri Iacopetti, il Sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi e il Presidente della Filarmonica Gerri Stefanini, di fronte all’entusiasmo dei ragazzi emerso già dopo le prime lezioni, evidenziano con soddisfazione come, in un momento di scarsezza di risorse, sia possibile ampliare l'offerta formativa grazie alla sinergia fra le istituzioni e le associazioni culturali locali.
Con questa iniziativa la comunità montecarlese valorizza le tradizioni radicate sul territorio utilizzando gli spazi scolastici e l’Istituto Pellegrini Carmignani, dove è situata la sede della Filarmonica con la nuova sala prove che sarà consegnata dall’Amministrazione Comunale nei prossimi giorni, come centro di aggregazione sociale e di incontro tra generazioni, di trasmissione del sapere, di studio e di sensibilizzazione all’arte.
Nel file pdf allegato (3MB), una breve presentazione dei partecipanti e dell'articolazione del progetto.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (SARABANDA presentazione.pdf)Presentazione Sarabanda 3085 kB

Stampa   Email