Febbraio, diamo i numeri

L'uso del voto numerico nella valutazione scolastica


Con i primi di febbraio, nelle scuole medie, si avvicina il rito degli scrutini. Proprio di rito si tratta, perché la cosa si ripete, più o meno uguale, ogni quattro mesi. Quella ripetitività estenuante che rende questo momento del lavoro dell’insegnante particolarmente frustrante e noioso perché la creatività che si può esercitare in altri momenti in questa occasione è bandita.
Che sia in forma cartacea, digitale o mista cartaceo-digitale (come ormai in molte scuole, con raddoppio del lavoro burocratico) nessun insegnante può sfuggire all’incombere del voto.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Disoteo valutazione.pdf)Febbraio, diamo i numeri 106 kB

Stampa   Email