La formazione didattico-musicale degli insegnanti

Formazione dei docenti

Cambiamenti e costanti nella classe di Pedagogia musicale

 

Nota di Mario Piatti

Nel maggio 2018 chiesi a Rosalba Deriu se era disponibile per un’intervista da pubblicare su Musicheria. L’idea era di riprendere alcuni dei temi che erano stati trattati nel suo saggio “Tendenze recenti nella didattica dell’educazione musicale” a sedici anni dalla pubblicazione in Enciclopedia della musica, vol. 2, Il sapere musicale (Einaudi, 2002).
Rosalba accettò, ma chiese tempo per rispondere compiutamente alle varie domande, essendo impegnata nelle lezioni e negli esami in conservatorio e dovendo seguire l’impegnativa terapia per il male che l’aveva colpita.
Nell’autunno incontrai Rosalba a Bologna a un convegno e mi informò che stava lavorando alle mie domande. Purtroppo non è riuscita a terminare il suo scritto.
Poco tempo fa Giovanna Guardabasso mi ha comunicato che aveva potuto visionare lo scritto di Rosalba nella parte finita, relativa alla riflessione sui cambiamenti osservati negli studenti che frequentano i corsi di Didattica della musica in Conservatorio. Giovanna, con il consenso della famiglia, mi ha proposto di pubblicarlo.
Come ogni lettore potrà notare lo scritto che segue ci restituisce la chiarezza, la lucidità, la grande capacità analitica, lo sguardo attento e acuto di una delle migliori studiose italiane di Pedagogia musicale.

 

>>> nell'allegato pdf il testo di Rosalba Deriu e una nota conclusiva di Giovanna Guardabasso

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (La formazione didattico-musicale degli insegnanti.pdf)La formazione didattico-musicale degli insegnanti.pdf 195 kB
Stampa