Cultura umanistica vs creatività?

Queste riflessioni prendono spunto da un articolo di Tomaso Montanari apparso su La Repubblica il 23 gennaio (cfr. http://www.roars.it/online/quale-cultura-umanistica/) a proposito del testo di legge delega approvato dal Consiglio dei Ministri il 16 gennaio 2017 e ora al vaglio per il parere delle Commissioni 7e di Camera e Senato [cfr Atto Governo 382: http://www.camera.it/leg17/682?atto=382&tipoAtto=Atto&leg=17&tab=2#inizio]. Dell’intervento di Montanari condivido le preoccupazioni di fondo e soprattutto la necessità di una riflessione a tutto campo sui termini in questione. Una riflessione che reca però con sé anche il rischio (purtroppo endemico) di una contrapposizione sterile tra conoscenza storico-culturale dell'arte (in genere) e possibilità di sviluppo dell'espressione in dimensione poietica (dunque "creativa") quale processo anche di rielaborazione di qualsiasi dato culturale.

>>> continua nel file pdf allegato

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Cultura umanistica vs creativita' (2 pulito x Musicheria).pdf)Cultura umanistica vs creatività? 126 kB

Stampa   Email