Finalmente la musica entra nella scuola: si, no, forse, ma...

Il prof. Luigi Berlinguer, presidente del Comitato Nazionale per l’apprendimento pratico della Musica, ha intitolato una nota pubblicata sul suo blog “Finalmente la musica entra nella scuola” (14 marzo 2015). Con riferimento al DDL del Governo “La buona scuola”, Berlinguer sostiene che «uno dei dati rivoluzionari della misura adottata è l’attenzione all’arte come componente educativa essenziale nella formazione umana. La vecchia scuola logocentrica aveva perpetrato il crimine di escludere l’arte da componente essenziale dell’educazione. Finalmente la musica entra da signora nella nostra scuola: la musica per tutti, l’apprendimento pratico dello strumento o l’educazione della voce, fin dalla più tenera età. Il provvedimento prevede l’istituzione di maestri specialisti che accompagneranno questo profondo cambiamento: vi assicuro sarà un’altra scuola».
Personalmente sono un po’ meno ottimista di Berlinguer. Ma al di là delle sensazioni personali credo sia opportuno analizzare il testo del DDL per capire cosa effettivamente potrà succedere.

>>> continua nel pdf allegato.

 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (DISEGNO DI LEGGE AUTONOMIA SCOLASTICA.pdf)Commento al DDL di riforma della scuola 108 kB

Stampa   Email