Un pa pa, un pa pa - Sul bel Danubio blu

Correva l’anno 1865 quando a Johann Strauss, appena ritornato a Vienna dopo un lungo periodo di riposo, venne recapitata una lettera dall’Associazione Corale Maschile di Vienna nella quale gli si chiedeva di comporre una musica per il Festival estivo di canto. Strauss inizialmente non accettò la proposta a causa di alcuni impegni precedentemente presi e non portati a termine per problemi di salute. Tuttavia, dietro le insistenze dell’Associazione cominciò a comporre il suo primo valzer corale.
Il testo venne affidato all’amico d’infanzia e funzionario della polizia, Josef Weyl; con le parole egli doveva esortare i contadini, i finanzieri, i costruttori, i proprietari terrieri, gli artisti a ballare, nonostante la situazione politica non fosse delle migliori.
Il titolo della composizione An der schönen blauen Donau (Sul bel Danubio blu) venne scelto estrapolandolo da una delle poesie malinconiche della raccolta poetica Stille Leader (Canti tranquilli) di Carol Isidor Beck, An der Donau. Qui troviamo anche la frase An der schönen, blauen Donau liegt mein Dorfchen, che venne appunto scelta come titolo.

>>> continua nel file pdf allegato

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Gammino Strauss - An der schönen blauen Donau.pdf)Sul bel Danubio blu 1634 kB

Stampa   Email