Suoni di legno. Quando l'albero riesce a cantare

Proposte didattiche per la scuola secondaria di I grado

La presente unità di apprendimento ha come tema centrale l'albero, in quanto pianta, ma anche oggetto simbolico e portatore di innumerevoli sfaccettature e interpretazioni, ognuna delle quali prodotta da un diverso cuore e da una complessa mente che, nel corso della storia, hanno favorito la creazione di interi sistemi filosofici e di valori, proiettati poi nelle molteplici forme artistiche di cui la musica fa parte.

I compositori, soprattutto durante il XIX e XX secolo hanno spesso volto lo sguardo su questi esseri magnifici, fonte di cibo, di aria, di luce e in definitiva, di vita.

La presente UDA perciò propone un approccio all'ascolto dal punto di vista interpretativo, gettando corde e reti sulle quali poi costruire legami fra l'idea dei compositori, quella degli studenti e quella oggettiva, ossia l'assenza di un unico punto di vista su un oggetto, in questo caso l'albero.

Il repertorio compreso nelle singole lezioni dell'intera unità di didattica dell'ascolto si concentra su musica dell'800 e '900 e, dall'analisi dei singoli brani e del come ogni compositore abbia trasdotto in musica quella che è un’immagine colma di infinite interpretazioni, tante quante sono i soggetti che la analizzano; si procederà poi a far comprendere gli elementi tecnico/espressivi che accomunano e giustificano determinate immagini e sensazioni evocate.

Alla base dell'intero percorso le radici affondano nelle competenze chiave trasversali a tutte le discipline, in particolar modo quelle legate alla madrelingua, scienza e tecnologia, digitale, imparare a imparare, sociali e civiche, ed infine connesse alla consapevolezza ed espressione culturale. Il legante che permette un'efficace interdisciplinarità è il concetto di autonomia e responsabilità, vitali nella formazione di cittadini rispettosi di sé, degli altri e dell'ambiente. L'albero ne è l'emblema.

Un tempo gli uomini chiedevano alle piante protezione e conforto, illuminazione e consiglio, e intorno ad esse sono fioriti miti e leggende. Così ha preso diverse sembianze, nomi e poteri, ma è sempre rimasto il simbolo della vita.

Gli artisti hanno frequentemente rappresentato gli alberi per la loro bellezza e per le emozioni che ci trasmettono. I colori delle foglie, il groviglio dei rami, le folte chiome, la rugosità delle cortecce, la maestosità e l’imponenza dei fusti, i loro profumi, i toni accesi e le varie sfumature di colore toccano da vicino i nostri sentimenti e suscitano emozioni e stati d’animo diversi.

>>> continua nel pdf allegato

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Suoni di legno.pdf)Suoni di legno.pdf 944 kB

Stampa   Email