La guerra delle campane

Operina per coro di voci bianche e orchestra liberamente ispirata al racconto di Gianni Rodari

 

L’Opera unisce in modo sinergico ed equilibrato il Teatro e la Musica. Lo spunto tematico è il racconto di Gianni Rodari "La guerra delle campane" inserito nella raccolta "Favole al telefono" da cui si è partiti per una drammatizzazione teatral-musicale che arricchisce e articola la storia stessa permettendo riflessioni a più livelli grazie all’utilizzo delle due diverse forme espressive e comunicative.

In quest’opera si intrecciano una voce fuori campo che recita il testo rodariano, la drammatizzazione degli alunni attori che dispiegano la storia interpretando i vari personaggi, le voci cantate che sigillano pensieri, emozioni e situazioni raccontate. Il copione presenta un giusto equilibrio tra lunghezza e articolazione per una rappresentazione adatta alla Scuola Secondaria; i canti hanno testi significativi e la musica è stata scritta pensando ad una difficoltà esecutiva non eccessiva con possibile estensione a più voci. Per la tematica e per la sua originalità, risulta essere una proposta che va oltre il tempo, le situazioni e le commemorazioni con una tematica storica e civile su cui la Scuola sempre investe: la ricerca della pace. Il lavoro, inoltre, rappresenta un esempio di possibile percorso per attività integrative a testi e racconti preesistenti come quelli di Gianni Rodari, di cui ricorre anche il centenario della nascita nel 2020.

La proposta presenta le seguenti parti:

  • copione teatrale che muove dalla storia rodariana della "Guerra delle campane" e testi dei canti che si inseriscono nella storia sottolineando alcuni momenti forti e importanti di essa;
  • melodie dei canti scritte in notazione musicale con i riferimenti accordali per un eventuale semplice accompagnamento strumentale;
  • canti con spartito canto-pianoforte permettendo l'esecuzione con accompagnamento pianistico eseguito da docente musicista o alunno esperto.

In allegato (materiali riservati agli abbonati - per consultarli occorre fare login):

- Il copione dell'operina
- La partitura della canzone La guerra delle campane
- Il file mp3 della base della canzone

Sono disponibili anche: l’arrangiamento orchestrale pensato per orchestra SMIM e le basi strumentali in mp3 dei 12 canti.

L’Opera è destinata ad alunni Primaria, Secondaria di Primo e Secondo Grado che desiderano realizzare un progetto multidisciplinare in orario scolastico o extrascolastico.
Il lavoro è già stato sperimentato e rappresentato in più Istituti del trevigiano con modalità diverse. Nell’Istituto Comprensivo di Volpago del Montello (TV), in cui è presente una SMIM (Scuola Media ad Indirizzo Musicale) si è lavorato coinvolgendo più gradi scolastici: la Scuola Primaria è intervenuta come Coro, la scuola Secondaria ha lavorato con l’Orchestra dell’indirizzo Musicale accompagnando i canti, e con il Laboratorio Teatrale attivato in orario extrascolastico. Negli Istituti Comprensivi Montebelluna1 e Montebelluna2 (TV) il progetto ha coinvolto più Scuole Secondarie di Secondo Grado coinvolgendo gli alunni nelle attività di Teatro e di Canto, eseguendo i canti con il supporto di Basi Strumentali.

Gli Autori

I tre autori, specialisti nel loro settore e formatori di docenti, hanno messo qui tutta la loro pluridecennale esperienza. Xenia De Luigi è scrittrice e regista attiva da molto tempo nella scuola come esperto di attività teatrali. Elisa Gastaldon, musicista e scrittrice, insegnante di Musica prima alla scuola Primaria poi alla Secondaria, da anni scrive testi spesso musicati e in molte occasioni collabora con Tullio Visioli, musicista, compositore e didatta impegnato a livello internazionale nella didattica musicale il particolare quella corale.

Xenia De Luigi: si è formata a Milano dove ha intrapreso studi classici e di recitazione pubblicando presto interviste e articoli nella rivista di settore Sipario. Ha lavorato come segretaria di produzione, prima, e aiuto regista in Mediaset, poi, lavorando anche nel mondo della pubblicità in collaborazione con registi di fama e realizzando spot e congressi. Assunta come regista al canale nazionale Rete A ha poi lavorato in una fiction televisiva trasferendosi per alcuni anni a Roma. Trasferitasi poi in provincia di Treviso si è dedicata al Teatro collaborando prima con il Gruppo Alcuni e poi da libera professionista. Ha scritto e diretto alcuni spettacoli per bambini e ragazzi che visti da migliaia di studenti. Ha fondato un gruppo di lettura composto da sole donne che riscuote sempre grande successo. Insegnante di teatro, conduce oggi numerosi laboratori teatrali e video negli istituti scolastici di ogni ordine e grado nella provincia di Treviso. Organizza inoltre rassegne teatrali per adulti, famiglie e scuole. A questa attività affianca anche quella di Counselor lavorando soprattutto con i preadolescenti e adolescenti.

Elisa Gastaldon: è diplomata in Pianoforte, Organo e Composizione Organistica e Didattica della Musica presso il conservatorio C. Pollini di Padova. Ha seguito i corsi di Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio A. Steffani di Castelfranco Veneto perfezionandosi in Didattica Corale. È risultata finalista in vari Concorsi Nazionali di esecuzione organistica ed è organista titolare dell’Organo Malvestio a Caonada di Montebelluna (TV). Compositrice ed autrice di testi ha vinto numerosi premi e menzioni per le sue opere musicali e letterarie tra cui, nel 2016, il Primo Premio al Concorso letterario Internazionale “Musica è” bandito dall’Associazione Camellia Rubra di Montebelluna (TV) e recentemente, nel Giugno 2019, il Primo Premio al Concorso Letterario “Speciale infanzia” dell’Associazione M.A.R.E.L di Roma. Collabora con vari compositori italiani realizzando brani corali per cori maschili, femminili, misti, giovanili e di voci bianche incisi anche da note case di produzione. Molti suoi testi musicati sono risultati vincitori in svariati Concorsi di Composizione Nazionali ed Internazionali: tra i primi premi, nel 2018 quello al XIV Concorso di Composizione "Leone Sinigaglia" indetto dall'Associazione Cori Piemontesi con il testo “O Madre”. Tre composizioni su suoi testi sono state selezionate da Feniarco, incise ed inserite nelle raccolte del 2019 “Giro Giro Canto 6” e “Giro Giro Canto7”. Nel 2017 ha pubblicato la sua prima raccolta poetica monografica “Lei e i pianeti segreti” per la Aletti Editore. Ha pubblicato sue opere letterarie anche per altre case editrici quali Grafèin, Apollo Edizioni, Montedit. Dal 2000 dirige un coro di voci bianche stabile con cui svolge una intensa attività concertistica. È docente di Musica in ruolo presso la Scuola Secondaria di Primo Grado di Asolo (TV) seguendo come Direttrice il Coro Scolastico di Istituto e dove svolge anche attività di Formatrice Musicale per insegnanti. Collabora con INDIRE – Musica a Scuola con cui ha pubblicato progetti musicali realizzati nelle scuole. Collabora con musicisti e artisti vari per la creazione e la realizzazione di Operine musicali destinate alle scuole di vari ordini.

Tullio Visioli: compositore, direttore di coro, flautista dolce e cantante. Dirige il Coro dei bambini e insegna flauto dolce a Roma, presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio. È docente di Musicologia e Didattica della Musica presso l’Università Lumsa di Roma, di Pedagogia della vocalità infantile per il Master di Alta Formazione in Vocologia Artistica a Ravenna (Università di Bologna) e di Esperienza del canto presso il Master in Pedagogia dell’espressione di Roma 3 e la Scuola di Artiterapie dell'AEPCIS. Ha ideato e dirige per l’ASL di Centocelle (Roma) il coro integrato Voc’incòro e, dal 2014 ha attivato, con un'equipe di specialisti, il coro Mani Bianche Roma, ispirato alle esperienze venezuelane (Sistema Abreu) d'integrazione tra sordi e udenti. È attivo nella scrittura di nuovi repertori musicali per bambini e ragazzi, ha pubblicato composizioni destinate al coro di voci bianche, al coro giovanile e al flauto dolce, condensando la sua visione pedagogica nei libri VariAzioni, elementi per la didattica musicale (Anicia 2004) e Il Baule dei suoni (Multidea 2011). Relatore a convegni sulla pedagogia musicale, la coralità e la foniatria, nel 2013 ha conseguito, presso l'Università di Bologna, il Master in Vocologia Artistica, con una tesi sulla prevenzione delle disfonie infantili attraverso il canto corale, ottenendo il premio Vocologia Artistica 2012-2013. Esordisce nel 1974 col Canzoniere Mantovano. Tra il 1980 e il 1990 si dedica alla musica antica, a Parma, col gruppo Il Dolcimelo. Nel 1991 costituisce a Roma l'ensemble Laudanova, un progetto di ricerca dedicato alla creazione di un repertorio contemporaneo con forti richiami alla tradizione italiana e alla musica sacra orientale. 
Con Laudanova si esibisce a Roma, Strasburgo, Parigi (Auditorium della Tour Eiffel), Nizza (Chapelle Matisse), nel 2002 e nel 2015 a New York presso l'Auditorium del Metropolitan Museum e nel 2012 a Londra, presso l'Imperial University. Ha inciso come compositore, cantante e solista di flauto dolce per Arion e Al Sur. 
Ha registrato recital per la RAI, Radio Vaticana, France 2 e per la W.N.Y.C. (World New York City Radio). 


Xenia De Luigi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Elisa Gastaldon Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tullio Visioli Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


Stampa   Email