La grotta di Fingal

Nel 1829, all'età di vent'anni, Felix Mendelssohn (Amburgo 1809 – Lipsia 1847) era già un autore molto noto al pubblico di Berlino per le sue opere (l’Ouverture per il Sogno di una notte di mezza estate, dall’omonimo lavoro teatrale di W. Shakespeare, tra tutte) e per aver riportato alla luce la musica di J.S. Bach e di W.A. Mozart, dal quale subì una profonda influenza musicale.
Per completare la sua formazione musicale e consolidare la sua notorietà affrontò un lungo viaggio che lo portò, dal 1829 al 1832, in giro per l’Europa: in Gran Bretagna, Svizzera, Francia e Italia; qui si diresse dapprima a Venezia, poi a Firenze, Roma e Napoli, esibendosi come pianista e direttore d’orchestra e ottenendo ovunque grande successo.

>>> continua nel file pdf allegato
 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Mendelssohn - Le Ebridi.pdf)La grotta di Fingal 1089 kB

Stampa   Email