Notizie

Due nuovi contributi in Archivio sonoro

Dall'ultimo libro uscito in Italia, 'Dalla nota al suono. La seconda rivoluzione tecnologica della musica' (FrancoAngeli, Milano, 2010) pubblichiamo alcuni esempi sonori esplicativi degli argomenti affrontati. Presentiamo poi una serie di video relativi ad alcune attività proposte nel libro di Mario Piatti e Enrico Strobino, 'Grammatica della fantasia musicale. Introduzione all'arte di inventare musiche' (FrancoAngeli, Milano, 2011).

Assembla annuale dei soci csmdb 2012

L’Assemblea ordinaria dell’Associazione Centro Studi e Solidarietà Maurizio Di Benedetto è convocata

Documento del Forum per l'educazione musicale

Il documento affronta il problema della formazione musicale degi insegnanti delle scuole dell'infanzia e primaria.

Con l'acqua alla gola

Per molti di noi il rientro a scuola in questi primi giorni di settembre 2011 ha coinciso con la spiacevole sensazione di vivere una situazione generale della scuola italiana nei casi migliori disagevole, in quelli peggiori disperata: di essere, appunto, con l’acqua alla gola.

La composizione è un gioco da bambini

Esperienze elettroacustiche nella didattica musicale di base

Musica e tecnologia nella scuola italiana. Rapporto 2010

E' stato pubblicato, negli Annali della Pubblica Istruzione, il volume "Musica e tecnologia nella scuola italiana. Rapporto 2010", a cura di Gemma Fiocchetta.

Musica maestri

Iniziativa del Laboratorio musicale di Carcare (SV).

Sistema delle orchestre e dei cori infantili e giovanili

Il 16 dicembre 2010 è nato il Comitato Sistema delle Orchestre e dei Cori Infantili e Giovanili d' Italia attraverso la costituzione di un Comitato Onlus guidato da Federculture e dalla Scuola di Musica di Fiesole, di cui sono presidenti onorari i maestri Claudio Abbado e José Antonio Abreu.

XI European Youth Music Festival - Allegro mosso

Dal 17 al 19 Maggio 2012 si terrà in Emilia Romagna l'XI European Youth Musica Festival.

Educazione musicale e pace

Nel 1991 eravamo più giovani, e forse avevamo dei principi più chiari. Di internet, di mobilitazioni via social network, di autoconvocazioni internettare, di tutto ciò che oggi rende un movimento “moderno” e pubblicizzato dai grandi media non se ne parlava. Non ricordo che nessuno avesse, allora, un telefonino con cui mandare SMS.

Privacy Policy