Musicheria. La rivista digitale di educazione al suono e alla musica

Guerre d’amore: West Side Story

Elita Maule

Proposte per la scuola secondaria di I grado

Romeo e Giulietta in musica

Nessuna vicenda ha subito nel corso del tempo così tanti adattamenti di quella dei due sfortunati amanti shakesperiani: in letteratura, anche per ragazzi, nel teatro, nei fumetti, nel cinema (il più famoso dei quali, il Romeo e Giulietta di Zeffirelli del 1968, vinse ben due Oscar), nei cartoni d’animazione e persino nei video giochi.
In musica è stato trattato in tutte le forme, sia strumentali che operistiche o per la danza.
Fra quest’ultimo genere, sicuramente il balletto più celebre è Romeo e Giulietta in quattro atti musicato da Sergei Prokofiev, rappresentato per la prima volta a Brno (Repubblica Ceca) nel 1938 con la coreografia di Ivo Váňa-Psota. Da allora il balletto è stato messo in scena da tutti i maggiori coreografi e tuttora è allestito in tutto il mondo. Prokofiev scrisse anche tre suite per orchestra basate sulla musica del suo balletto, trascrivendone anche dieci pezzi per pianoforte.
Nel mondo operistico viene ricordato il Romeo e Giulietta di Charles Gounod del 1867, ma anche le versioni italiane, che attingono più alle novelle di Matteo Bandello e di Luigi Da Porto, di Riccardo Zandonai (su libretto di Arturo Rossato), opera rappresentata a Roma nel 19222 e quella di Vincenzo Bellini, I Montecchi e i Capuleti del 1830.

>>> continua nel pdf allegato

Vuoi leggere l'articolo completo? Effettua il login

Materiali PDF
Materiali audio
Materiali video

West Side Story